UN BAMBINO O UN PIATTINO?
Header

 

sfrappole_cosamangioggilupo

 

 

Ingredienti

 

farina     300 gr

2 uova

burro        30 gr

zucchero a velo 2 cucchiai

rum 2 cucchiai ( si si, rum, avete capito bene… )

lievito vanigliato 1 cucchiaino

sale 1 pizzico

 

 

Svegliati lupo, è carnevale!!

Chi è che parla?? Intanto nella padella sfrigola l’olio e un profumino delizioso si insinua sotto il suo nasone…

Di cosa si tratta?

Ma di sfrappole, miei cari! Non so come le chiamiate voi, ma dalle nostre parti rispondono a questo nome.

Ovvero all’assaggiatore commosso che chiede, sbriciolandola voracemente : ” Come ti chiami dolcetto sublime?? ”

” Sfrappolaaaaa ” fa appena in tempo a rispondere la malcapitata, prima di finire divorata.

 

Siete anche voi sgranocchiatori seriali di dolcetti di carnevale, non negatelo, ma… sapete anche cucinarli?

Si dà il caso che il lupo abbia una ricetta per voi, o meglio, la ricetta sarebbe della nonna, ma si sa che tra nonne e lupi intercorrono relazioni alimentari di vario genere e, quando il lupo pazienta e non mangia la nonna in un boccone, può capitare che benefici della sua saggezza e delle sue abilità culinarie.

 

Ma bando alle chiacchiere ( e non sto parlando delle chiacchiere dolci di carnevale, eh eh… ).

Mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto simile alla sfoglia ( se dovesse risultare troppo duro aggiungete un goccio di latte ), poi spianatelo con il mattarello e con la rondella tagliatelo in nastri che annoderete a casaccio.

Mettete a friggere un’abbondante dose di olio da frittura ( se vi va potete usare anche lo strutto, ohibò! ) e quando è bello sfrigolante iniziate ad immergere le vostre sfrappole e a cuocerle.

Non cuocetene troppe alla volta.

Man mano che diventano dorate ripescatele e mettetele a riposare su carta assorbente.

Ah, non dimenticate di spolverarle con lo zucchero a velo!

 

E quando saranno raffreddate, fate uno squillo e vengo ad assaggiarle.

Busserò alla vostra porta e voi chiederete:

” Chi éééééééé? ”

Io risponderò:

” Cappuccetto Rossooooo ”

Tanto la sapete la storia, no?

Aprite e, se ci trovate il lupo, fatela poco lunga.

Se le sfrappole saranno buone risparmierò la nonna…..

 

 

Top