UN BAMBINO O UN PIATTINO?
Header

Food Immersion Festival

settembre 17th, 2015 | Posted by Roberta C. in cavoli a merenda - (0 Comments)

Il lupo si è risvegliato, finalmente!

In questi mesi di letargo, mentre lo credevate a sonnecchiare e a ronfare, ha anche sgranocchiato, letto e sperimentato.

Beh, insomma, quanti verbi…si direbbe in altre parole che il lupo ha fatto cose….

Ma è venuto il momento di stiracchiarsi per bene e di rimettersi all’opera.

E quale occasione migliore di un Festival culinario per rientrare in scena?

 

papilla

 

 

Si da il caso che a Reggio Emilia, il 2-3-4 ottobre, si ripeta la quarta gloriosa edizione del Food Immersion Festival, dove si celebrano cucina e creatività, nella suggestiva cornice dei Chiostri di San Pietro.

Fitti fitti sono gli eventi che potrete sbirciare qui e si spazia in lungo e in largo nell’universo del cibo: incontri, workshop, degustazioni, mercati, mostre e musica.

A promuovere questo interessantissimo groviglio di eventi è La Papilla Brilla, circolo Arci che nasce nel 2008, da un progetto di 5 amiche ( che poi diventeranno 6 ) che si dedicano al cibo in tutte le sue sfaccettature.

Nutrirsi, cucinare e sedersi a tavola sono la base di partenza, ma l’interesse delle nostre Papille Brille va oltre, tanto che il Food Immersion è nato proprio con l’intento di raccontare il cibo mettendolo in relazione con le sue diverse espressioni artistiche: design, fotografia, illustrazione, musica.

workshop

 

Ma andiamo a mettere il naso tra i workshop in programma.

 

Amate la pizza?

Il 4 ottobre, con Gaia Segattini di Vendetta Uncinetta, fashion designer e inarrestabile creativa, potrete costruirvi la pochette più indigesta che mai abbiate immaginato.

 

 

pizza

 

 

 

Se invece non sapete cosa sono gli Amigrumi, dovete assolutamente rimediare e, muniti di uncinetto, ne potrete sferruzzare uno sotto la sapiente guida di Ylenia Tagliafraschi di Ohiaoja Vegetables. Il 3 ottobre.

 

 

ohia

 

 

Per i vostri pargoli poi ci sono svariate opportunità:

il 4 ottobre  – Autoritratti in fermento , laboratorio stupefacente di arte materica, con semi e colori, dai 3 agli 8 anni

– Yogurt fatto in casa, dai 3 agli 8 anni

il 3 ottobre   – Arti – Chef per costruire un ricettario ideato, disegnato e rilegato dai bambini, dagli 8 anni ai 12 anni

E per i genitori di piccoli lupi, il 3 ottobre Ricette per uno svezzamento alternativo, con Ilaria Casagrande di Cosa Mangia Camilla

 

Ed ora, sperando di non essersi incartato con questo groviglio di link rilasciati, il lupo in evidente ipoglicemia vi saluta e va a rimediare qualcosa di commestibile.

Aaaaaaauuuuuuuuu!!

Ci si vede a Reggio Emilia!

 

Avvistato Lupo in fiera

aprile 8th, 2015 | Posted by Roberta C. in cavoli a merenda - (0 Comments)

 

IMG_5927

 

 

 

Se ben 22 mila visitatori hanno scorrazzato per il padiglione 22 del Bologna Children’s Book Fair tra sabato 28 e domenica 29 marzo, sappiate che tra loro c’era anche un Lupo, insomma, il nostro Lupo che mangia e legge con pari entusiasmo.

E d’altronde come poteva bigiare questa succulenta edizione della Fiera del Libro per Ragazzi, che strizza l’occhio all’EXPO 2015 e celebra il tripudio di libri “commestibili”, ovvero dedicati in qualche modo al cibo?

Nell’opulenta Libreria Internazionale, allestita dalla Giannino Stoppani all’interno del padiglione, era copiosa l’offerta di testi, illustrati e non, dedicati all’argomento.

Insomma c’era da attingere a piene mani, curiosando tra le più svariate pubblicazioni provenienti da tutto il mondo e nelle prossime settimane, per non dire nei prossimi mesi, avremo modo di sfogliare e assaggiare insieme le novità.

Ma facendo un passo indietro, per chi si è perso qualche puntata, anche quest’anno la Fiera del Libro per ragazzi ha pensato bene di aprire i battenti ai bambini, dedicando loro appunto il padiglione 22, dove oltre alla Libreria Internazionale, hanno potuto partecipare a numerosi eventi e laboratori, svariati dei quali ammiccavano all’argomento cibo.

Sabato mattina ci siamo beati del laboratorio condotto da  Alice Keller e Veronica Truttero, che seguendo le orme del maestro Arcimboldo, hanno guidato i bambini a comporre il loro foody con frutta e ortaggi di stagione, provenienti da diverse parti del pianeta.

 

 

 

 

IMG_5864

 

 

 

IMG_5863

 

 

 

 

 

 

IMG_5925

 

IMG_5868

 

 

Nel pomeriggio invece si festeggiava un compleanno, anzi che dico, un  NON COMPLEANNO.

E di chi poteva essere secondo voi, se  non di Alice?

Quale Alice?

Ma lei, quell’Alice nel paese delle meraviglie, è ovvio!

150 anni portati bene, i suoi!

A celebrare l’evento,presentato da Marcella Terrusi, nientemeno che Gino Fabbri, campione del mondo di pasticceria, che ha incantato i bambini portando sul palco la sua gigantesca torta a più piani.

 

 

IMG_5944

 

IMG_5942

 

IMG_5945

 

Ma la vera produzione magica  di Gino Fabbri non era la torta gigante, bensì questi magnifici biscottoni glassati che portavano una scritta strampalata: EAT ME…

Vi dice nulla?

E soprattutto: li avete assaggiati senza riportare conseguenze?

Il mio io l’ho conservato in un cassetto segreto: potrebbe sempre tornare utile…

 

 

IMG_5958

 

IMG_5959

 

 

Queste sono state solo due chicche del programma allestito dalla magnifica macchina che è la Fiera del Libro per Ragazzi e i bambini hanno risposto con entusiasmo, pestando numerosi, con i loro piccoli piedi il padiglione 22 e confermando anche quest’anno quanto sia importante rendere fruibile anche a loro questo grande e suggestivo evento, aprendo i battenti nel fine settimana che precede le giornate riservate agli addetti ai lavori.

E insomma, il lupo non se l’è fatto ripetere due volte: ha scorazzato con i bambini prima e con gli addetti poi, perchè diciamo la verità, come fareste senza un reporter come lui, che vi racconta del cibo nascosto tra le pagine dei libri per ragazzi?

Come dite, vi arrangereste da soli?

Scovereste tutti i titoli più appetibili?

Va bene, ve lo lascio credere, ma restate comodi che per il momento ci pensa Luuuuuiiiiiiii…..

Ah e già che ci siete, non vi perdete la mostra Books & Seeds/Libri & Semi – aperta al pubblico dal 30 marzo al 12 aprile in Sala Borsa –  che presenta una selezione di oltre 100 libri da tutto il mondo dedicati ai temi di Expo – l’agricoltura, la coltivazione biologica, la biodiversità, l’abbondanza e il deficit alimentare, la cucina e molto altro.

Capito?

 

 

 

Piccoli elettrodomestici

novembre 13th, 2014 | Posted by Roberta C. in cavoli a merenda - (0 Comments)

 

Non so quanto le vostre cucinette siano fornire di elettrodomestici, ma credo che per preparare succulenti toast di plastica sia assolutamente necessario dotarsi del tostapane giusto.

Mica vorrete mettere le fette in quello si casa e sbagliare la temperatura?

 

 

 

Stessa cosa dicasi per amenicoli indispensabili come il frullatore ad immersione e la macchina del caffè.

 

 

 

O il bollitore….

 

Ci sarebbe anche il ferro da stiro…ma non fa esattamente parte degli elettrodomestici da cucina, quindi…io non ve l’ho detto.

Tutto di Imaginarium.

 


 

Sto bene, sto bene, non lasciatevi impressionare dal titolo.

 

Volevo solo imbrogliare un po’ le carte, muovere le acque, sollevare un po’ di polvere.

 

Avete altri modi di dire da suggerirmi?

 

Ora rimettiamo a posto le cose e lasciate che vi spieghi.

 

Sapete che a casa del Lupo di tanto in tanto ci piace sgranocchiare qualche stoviglia di legno o masticare verdure di pannolenci.

 

 

A questo scopo teniamo gli occhi ben aperti e, quando troviamo alimenti alternativi degni del nostro appetito, ve li segnaliamo.

E’ il caso di questi meravigliosi kit di oskar&ellen .

Avevamo già reperito vari kit per pic nic in cotone imbottito e in legno, ma ditemi voi se non sentivamo la mancanza di un sushi come si deve!

O di una borsa frigo per portare in giro i tramezzini.

L’idea è svedese e la manifattura filippina.

Ecco svelato l’arcano.

Petra Jinglöv ha vissuto per quattro anni a Manila ed è proprio viaggiando che è scattata la voglia di costruire giocattoli di stoffa, che si potessero portare comodamente in borsa, durante i lunghi voli in aereo.

Nasce così oscar&ellen, fucina di oggetti incantevoli, cuciti tutti a mano o tutt’al più con la macchina da cucire in quel di Manila, dove Petra stessa ha selezionato i laboratori.

 

I giocattoli sono deliziosi e oscar&ellen lavora e fa lavorare bene.

In che senso?

Voglio dire che l’azienda ci tiene a far sapere che i dipendenti nelle Filippine sono pagati equamente e che l’ambiente e le condizioni di lavoro degli artigiani sono buone e sane.

E anche questo ci piace.

 

 

E ora basta alle ciance e faccamoci un tè come si deve.

Dovrete solo scegliere il servizio che vi piace di più e i dolcetti che vi sembrano più appetitosi.

 

E se resta un po’ di posto nella vostra pancia di lupi ingordi, questa sera potremmo anche sfornare una pizza nientemeno che con il salame!

Dunque avete scelto il vostro menù?

 

 

 

 

 

Parte tra due giorni, ovvero venerdì 28 marzo, la manifestazione de La Scienza in Piazza, promossa dalla Fondazione Mario Golinelli in collaborazione con il Comune di Bologna.

Il tema del 2014 sarà l’alimentazione: Food Immersion è il sottotitolo dell’evento.

In calendario dal 28 marzo al 13 aprile numerosissimi eventi, tra cui laboratori per i piccoli ( e non solo ), percorsi interattivi, incontri con gli autori ( i più svariati )

Si parla di cibo a 360 gradi, partendo dalla cucina ed esplorandone gli aspetti energetici, ambientali, economici e sociali.

Una vera immersione insomma nel cibo, tema caro a molti e caro soprattutto alla realtà bolognese, che già guarda all’Expo 2015.

Evento inaugurale il 28 marzo alle ore 16, alla Biblioteca dell’Archiginnasio:  “OLTRE EXPO 2015 RICERCA SCIENTIFICA E SOVRANITA’ ALIMENTARE” cui parteciperà anche Claudia Sorlini, presidente del Comitato Scientifico di EXPO 2015,  il prorettore alla ricerca dell’Alma Mater Dario Braga e Andrea Segrè, direttore del dipartimento agro-alimentare dell’Ateneo.

Potete consultare il programma dal sito.

Saranno coinvolti vari quartieri della città, teatro delle differenti attività, anche se la maggior parte degli eventi si svolgeranno in centro;  presso START, in Piazza Nettuno, i laboratori per i più piccoli.

Potrete soddisfare le vostre curiosità sull’alimentazione degli astronauti, costruire un orto in bottiglia, seguire i percorsi del cibo nelle pellicole cinematografiche, capire quali relazioni ci sono tra matematica e cucina e degustare cioccolato mentre lo forgiate in moneta.

E se non vi basta potrete anche imparare come si sgranocchiano insetti

Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

E  c’è persino la notte bianca: sabato 5 Aprile.

 

Insomma, prenotate gli eventi a cui non volete mancare, altrimenti resterete a pancia vuota :

 lascienzainpiazza@golinellifondazione.org | 051.0251008; 051.19936110.

 

 

 

 

Mi piace pensare che un laboratorio come questo cammina sulla linea di confine tra il commestibile e il mondo della carta, che è un po’ l’habitat del nostro Lupo.

Iniziative di questo tipo nascono dalle instancabili menti del team di ZOO, che ne inventano una ogni giorno.

E’ qui, nel cuore della città e sotto le volte di Strada Maggiore 50/A,  che si spargono con abbondanza manciate di becchime creativo per i nostri piccoli polli.

Ma cerchiamo di non perdere la rotta subito e lasciate che vi racconti che cosa si farà a marzo nei pomeriggi del 5 e del 12.

Si faranno panini e pasticcini ! direte voi, che avete letto il titolo del post di oggi.

Bravi, panini ( il 5 ) e pasticcini ( il 12 ).

Ma non vi azzardate ad assaggiarli perchè gli ingredienti saranno carta da pacchi gialla per il pane e carta colorata per i dolci.

 

 

 

Si segue il metodo Munari, esplorando il mondo della panificazione e poi lavorando con la carta bagnata, per chiudere in bellezza con letture di storie commestibili.

Non avete capito?

Fa niente: bisogna avere il coraggio di sperimentare.

Su prenotazione. Il laboratorio ha inizio alle 17,30.

 

 

 

 

 

 

ZOO   Strada Maggiore 50/A,   40125 Bologna

tel. 333 440 5692


 

 

Bilancia pesa alimenti

gennaio 9th, 2014 | Posted by Roberta C. in cavoli a merenda - (0 Comments)

 

 

 

 

 

Come le pesate le verdure di legno?

Non penserete che si possa usare una comune bilancia da cucina?

Pintoy ne fa una meravigliosa, a due piatti, con tanto di pesetti di diverso calibro.

Fossi in voi ci farei un pensiero.

 

 

Letture con merenda

novembre 25th, 2013 | Posted by Roberta C. in cavoli a merenda - (0 Comments)

 

 

 

 

Quale connubio migliore?

Letture e merenda mi trovano molto favorevole.

Io ci andrei.

 

La dotta, la grassa

novembre 14th, 2013 | Posted by Roberta C. in cavoli a merenda - (0 Comments)

 

 

 

Così è Bologna, nella tradizione popolare: grassa e dotta ( e rossa, ma questa è un’altra faccenda ).

Il 18 novembre alle 20.30 Vito presenta Sua Maestà il Tortellino, a Palazzo Pepoli, Museo della Storia di Bologna.

Scuole di pensiero a confronto.
Il tortellino: grande o piccolo? Ripieno crudo o cotto? In brodo, panna o ragù?
Ve la volevo segnalare, casomai passiate da queste parti.

Cucina in scatola

novembre 11th, 2013 | Posted by Roberta C. in cavoli a merenda - (0 Comments)

 

 

Avete mai cucinato due uova in una scatola da scarpe?

No? Allora siete indietro.

E occorre recuperare.

Questa domenica a San Giovanni in Persiceto avrete modo farlo.

Se starete attenti e vi impegnerete, potrete imparare a costruire una cucinetta partendo da una scatola da scarpe.

Il laboratorio in realtà è solo per bambini e si terrà presso Labicì, che ne inventa sempre di nuove e organizza laboratori a raffica,uno più interessante dell’altro.

Chiara e Federica vi aspettano.

Top